·   i giovani   ·
la loro partecipazione

Il Vescovo Roberto ha voluto che non ci fosse un Sinodo dei giovani parallelo al Sinodo diocesano, ma chiede che i giovani partecipino pienamente e con il loro indispensabile contributo al Sinodo di tutta la diocesi.

 

Il percorso diocesano di preparazione al Sinodo

Sono stati tre gli appuntamenti che la Diocesi ha predisposto per il cammino dei giovani nel Sinodo:

  • il 24 novembre 2013 - A pranzo con il Vescovo. Prima della celebrazione di indizione del Sinodo diocesano il Vescovo Roberto ha incontrato circa 200 giovani provenienti dalle parrocchie della nostra diocesi per chiedere loro di farsi promotri nelle loro comunità della partecipazione dei loro coetanei al Sinodo. Nel corso dell'incontro sono emerse le aspettative e le richieste sul cammino sinodale (vedi video sul coinvolgimento dei giovani)
  • domenica 11 maggio 2014 - Dove due o quattro... Presso la casa dello studente un centinaio di giovani si sono confrontati sul tema del battesimo ricevuto e della responsabilità che ne discende nella vita di ciascuno e nella partecipazione alla costruzione delle comunità
  • domenica 9 novembre 2014 - «Agorà dei giovani: seeing, judjing, acting. Le Unità Pastorali alla prova dei fatti». Utilizzando il metodo di indagine sociologico tipico della società americana degli anni Cinquanta, la Chiesa ha avuto effettiva percezione di cosa i giovani vedono, come lo giudicano e perché agiscono.

Oltre a questo percorso, altre occasioni di partecipazione effettiva al cammino sinodale sono state:

  • la partecipazione di alcuni giovani ai lavori della Commissione preparatoria
  • la costituzione di piccoli gruppi sinodali di giovani che sono stati consultati, al pari degli altri, nel corso della Consultazione della Diocesi
  • la partecipazione dei giovani all'assemblea sinodale: almeno un laico su cinque provenienti dalle Unità Pastorali è un giovane di età compresa tra i 18 e i 30 anni.